Lifestyle

Salento: terra magica tutta da scoprire

Otranto: il faro di Punta Palascia
Alessandra Gallone

L’Italia dei luoghi incantevoli non finisce mai di stupirci. Oggi vogliamo accompagnarvi in un breve giro virtuale in una “terra nella terra” di Puglia, il punto estremo del tacco dello Stivale: il Salento.

Lecce e il Barocco, Maglie la città di Aldo Moro, Gallipoli la meta dei più giovani, Otranto e i suoi bastioni, Santa Maria di Leuca, la punta estrema dell’Italia dove i mari si mescolano. “Salentu: lu mare, lu sole e lu ientu” recita il detto, ma bisogna aggiungere la terra rossa carica di ulivi secolari, di fichi e fichi d’India, di melograni, carrubi e querce.

I mille colori del mare di Salento

Il mare cristallino s’infrange sugli scogli di Castro o al fiordo del Ciolo, tra Marina di Novaglie e Castrignano del Capo. Lambisce le sabbie candide della lunghissima Baia dei Turchi, di fronte ai Laghi Alimini. Poi San Foca e “l’ultima spiaggia”, sulla costa Adriatica. O ancora Punta della Suina, le Maldive a Marina di Pescoluse, Porto Selvaggio, Porto Cesareo, Torre Lapillo e Torre Chianca sulla costa Jonica.

Otranto lungomare

Otranto lungomare

Il Salento è la notte della Taranta, d’estate a Melpignano, dove i ritmi frenetici dei tamburi e dei tamburelli accompagnano una danza ancestrale che richiama i più grandi cantanti italiani davanti a trecentomila persone, nella piazza del convento cinquecentesco degli Agostiniani. Ma è anche, d’inverno, la prima alba dell’Anno Nuovo a Punta Palascia, dove il faro di Otranto segna il punto più a oriente d’Italia.

Profumi e sapori

Salento è profumo di puccia, di rustici, di calzoni e pittule, di ciceri e tria, di sagne n’cannulate e frisedde coi pomodorini “scattariciati”, brindando col Negramaro o il Primitivo.

La Frisedda

La Frisedda

Il Salento è la meraviglia della sua gente dal grande ingegno e dalla gentilezza squisita. Salento è l’oro dell’olio extra vergine di oliva e la forza della pietra leccese.

Storia, arte e natura

Il Salento ha affascinato il cinema, i suoi registi e gli attori. Musicisti e artisti ne hanno fatto il loro rifugio ispiratore. Il Salento e i suoi luoghi storici e artistici: i Dolmen e i Menhir a Giurdignano, il castello di Otranto e Galatina, Poggiardo e Vaste città messapiche e bizantine, Nardò, Tricase, Capranica, Nociglia, Diso e Ortelle. Il santuario di Montevergine e il castello a Palmariggi. Le acque sulfuree di Santa Cesarea Terme.

Giurdignano: passeggiata tra gli ulivi

Giurdignano: passeggiata tra gli ulivi

E uno dei più ricchi giardini botanici d’Europa: la Cutura a Giuggianello. Le meravigliose masserie storiche. Lecce, il trionfo delle cattedrali barocche, una città fermentosissima e bellissima. Due tra i più grandi e importanti Kartodromi d’Italia e il golf dell’Acaya.

Ogni stagione è buona per visitare in Salento. Vi abbiamo incuriosito abbastanza? Se volete saperne di più, scriveteci!

Info Autore

Alessandra Gallone

Alessandra Gallone

Nata a Bergamo nel '66, laurea in Lingue e abilitazione all'insegnamento, ne fa di tutti colori tra cui: sport, radio, scuola, politica (perfino Senatrice!). Ma due cose le piacciono più di tutte professionalmente: amalgamare le intelligenze e imparare cose nuove! Parola d'ordine: condivisione.
Un marito, una figlia con la macchina fotografica al collo, due lupi e quattro gatti. E il sorriso sempre acceso come passepartout.