Economia e Finanza

Rullo di Tamburi a Piazza Affari: i dati di bilancio 2015

94cb69361a424ad7ba4f733c275221e5_400x400
Paolo Funassi
Scritto da Paolo Funassi

Tutti ad osannare gli investitori esteri ma Piazza Affari ha il suo guru che investe nel made in Italy e crede nell’Italia. È Giovanni Tamburi, fondatore della Tamburi Investment Partners. Sconosciuto al grande pubblico, è però sempre più apprezzato nella comunità finanziaria italiana. I dati di bilancio del 2015 confermano la forza del Gruppo.

Tamburi Spa è una investment merchant bank indipendente focalizzata su medie aziende italiane, che svolge attività di azionista di minoranza di aziende in grado di esprimere eccellenze. Svolge poi funzioni di advisory di finanza straordinaria per quelle aziende che vogliano, ad esempio, quotarsi in borsa o trovare ulteriori azionisti.

 

La TIP (Tamburi Investment Partners) dal 2005 è quotata a Piazza Affari. Capitalizza 450 milioni di euro e da inizio anno il rendimento è negativo di circa il 10%. Negli ultimi 5 anni il rendimento dell’azione (considerati anche i dividendi) è stato pari al 120% a differenza dell’indice generale di Piazza Affari, che nello stesso periodo ha accusato un rendimento negativo. Il dividendo negli ultimi 5 anni ha avuto un dividend yeld medio del 2,4%(superiore al rendimento dei BTP).

Tamburi Investiment Partners: il portafoglio

TIP attualmente investe nelle seguenti aziende:

FCA (Fiat) è il settimo costruttore automobilistico al mondo.

Ferrari produce e distribuisce auto sportive, d’alta fascia e da corsa.

Amplifon è leader nella distribuzione ed applicazione di apparecchi acustici e servizi correlati, con una quota di mercato mondiale del 9% circa.

Be. Think, Solve, Execute è uno dei principali operatori italiani nel mercato della consulenza direzionale e dei servizi di progettazione in ambito informatico e di backoffice.

Bolzoni è attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di attrezzature per carrelli elevatori, forche e piattaforme elevatrici.

Digital Magics è il principale incubatore italiano di start-up innovative digitali.

Hugo Boss è uno dei principali player nel settore del lusso premium e, in particolare, nella produzione e vendita di capi di abbigliamento.

Interpump è il maggiore produttore mondiale di pompe a pistoni professionali ad alta pressione.

Moncler è attiva nella produzione di capi d’abbigliamento – segmento luxury – destinati alla montagna e alla città.

Noemalife è leader in Europa nel mercato dell’informatica clinica ospedaliera.

Prysmian è il principale operatore mondiale nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni.

Azimut Benetti è uno dei più importanti operatori della nautica mondiale.

Eataly è attiva nella distribuzione e commercializzazione a livello globale di prodotti dell’eccellenza enogastronomica italiana.

Octo Telematics è la prima società a livello globale nei servizi telematici destinati al mercato assicurativo.

Gruppo Roche Bobois è uno dei leader mondiali nell’ideazione e distribuzione di mobili «alto di gamma» .

Advanced Accelerator Applications S.A. (A.A.A.) è un’azienda radio farmaceutica che sviluppa, produce e commercializza prodotti di medicina nucleare molecolare: l’unica società al mondo ad operare in ambito sia diagnostico sia terapeutico.

Beta Utensili è leader in Italia nella produzione e commercializzazione di utensili di elevata qualità ad uso professionale.

iGuzzini illuminazione è la prima azienda italiana – ed una delle principali in Europa – nell’ideazione e produzione di sistemi d’illuminazione architetturale di alta qualità.

Tamburi Investiment Partners: dati di Bilancio 2015

La Società ha rilasciato da poche ore i dati di bilancio 2015:

– Utile consolidato ante imposte 26,8 milioni di euro

– Utile netto del periodo 14.790.261 di euro

– Patrimonio netto consolidato a circa 450 milioni di euro

– Patrimonio netto attribuibile agli azionisti della controllante 364 milioni di euro

– Proposto dividendo di 0,061 euro per azione

Tamburi Investment Partners: le aspettative

TIP quota attualmente intorno a 3,10 euro ad azione. Prezzo corretto, se consideriamo il valore attuale degli asset in portafoglio ma certamente a sconto visto l’enorme potenziale di rialzo delle proprie partecipazioni.

Gli analisti consigliano il titolo e danno come target price 4 euro ad azione. Per attendere un rialzo del titolo e puntare verso i 4 euro, però, è necessario che i suoi asset in portafoglio, oltre a brillare come conto economico, riprendano a salire anche in Piazza Affari. La società ha indicato tra le aspettative per l’anno in corso il miglioramento del budget di tutte le principali partecipate, e la sensazione è che i mercati abbiano eccessivamente punito le aziende migliori.

Mentre attendiamo la quotazione in borsa nel 2017 di una nota partecipata, la celebre azienda gastronomica Eataly, TIP ha messo in cantiere una nuova iniziativa per andare sempre più incontro alle esigenze degli stakeholder. Nel febbraio 2016 il gruppo ha lanciato, infatti, Asset Italia.

Buone le occasioni di guadagno, per chi ha fiducia nel titolo, rappresentate dal Warrant Tamburi: scadenza 2020. Frattanto la società continua ad acquistare con moderazione le proprie azioni sul mercato.

Pur considerando il gruppo Tamburi Investment Partners un’eccellenza ed un unicum nel panorama italiano, confermiamo l’invito ad acquistare in borsa con moderazione. D’altronde, è stato lo stesso Giovanni Tamburi a dichiarare che la tempesta azionaria di gennaio e febbraio ha dato origine ai cali azionari più ingiustificati che si siano mai verificati in borsa.

Info Autore

Paolo Funassi

Paolo Funassi

Presidente di società pubblica, è ex imprenditore ed ex collaboratore presso il Senato e il Consiglio Regionale della Lombardia. Hobby principale: arbitrare nei campionati di football americano, dopo essere stato per anni arbitro di calcio.