Attualità Tech e Web

Onde gravitazionali, è ufficiale: Einstein aveva ragione

Onde gravitazionali
Federica Frigeri
Scritto da Federica Frigeri

Ora è ufficiale: le onde gravitazionali esistono, come aveva teorizzato Einstein un secolo fa. La notizia del primo, storico riscontro è stata data nel corso di una conferenza stampa in videoconferenza tra Washington e Pisa. La rilevazione è avvenuta tramite il Ligo (Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory) negli Stati Uniti ed è stato analizzato dal sistema Virgo, interferometro di 3 km installato a Cascina di Pisa, dove oggi è stato dato lo storico annuncio.

 

Il primo segnale è stato captato il 14 settembre 2015, alle 10:50:45 italiane, dal rilevatore Ligo. Intercettato in Europa dal ricercatore italiano Marco Drago, l’avvenimento ha subito portato alla mobilitazione dei centri di ricerca.

L’annuncio, un risultato senza pari che potrebbe valere il Nobel, apre un nuovo capitolo negli studi dell’astronomia e della fisica. Le onde sono state rilevate dalla fusione, avvenuta un miliardo di anni fa, tra due buchi neri di massa rispettivamente 29 e 36 volte superiori a quella del Sole. Prima di scontrarsi hanno vorticato ad una velocità di circa 150.000 km/s.

Conferenza Stampa

Fulvio Ricci, ricercatore dell’ INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nazionale) ammette che questo risultato “rappresenta una pietra miliare nella storia della fisica e segna l’inizio di un nuovo capitolo per l’astrofisica”. Una conferma senza precedenti che, oltre a registrare l’esistenza delle onde gravitazionali, accerta per la prima volta in modo oggettivo l’esistenza dei buchi neri.

Info Autore

Federica Frigeri

Federica Frigeri

25 anni: uno in Inghilterra, uno in biblioteca, molti a scuola. Laureata in Scienze della Comunicazione, al momento un po’ stagista e un po’ laureanda in Editoria.